INVESTIRE NEL FUTURO COSTA LA META’

BANDO VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: INVESTIRE NEL FUTURO COSTA LA META’

Nell’era della digitalizzazione spinta fornire prodotti & servizi con soluzioni e-commerce professionali o migliorare l’efficienza aziendale con HW & SW e la modernizzazione del lavoro con soluzioni ICT che, ad esempio, prevedano il telelavoro ed alla base connessioni ultraveloci vuol dire non rinunciare a fette di mercato, non perdendo clientela consolidata investendo nel futuro della tua impresa.

In base al decreto 23 settembre 2014 del MISE per ciascun beneficiario può essere riconosciuto un Voucher nella misura massima del 50 % sul totale delle spese ammissibili e, comunque, di importo non superiore a 10.000,00 euro.

 

  • Chi può accedervi?

 

Possono beneficiare di tale contributo a fondo perduto le imprese operanti in tutti i settori di attività economica ad eccezione dei settori della produzione primaria di prodotti agricoli, della pesca e acquacoltura.

Il Voucher può essere concesso in favore di micro, piccole e medie imprese (mPMI), costituite in qualsiasi forma giuridica, tuttavia, ai fini dell’accesso, le imprese sono tenute al rispetto dei requisiti individuati dal decreto, tra cui è previsto l’obbligo alla data di presentazione della domanda, di essere iscritti al Registro delle imprese.

Pertanto, studi professionali e liberi professionisti possono accedere alle agevolazioni solo qualora svolgano la propria attività in forma di impresa e siano iscritti al Registro delle imprese.

  • COSA FINANZIA?

Le spese ammissibili devono essere riferite all’acquisto di software, hardware o servizi che consentano il raggiungimento delle seguenti finalità:

 

Ambiti di attività Spese ammissibili
a)     miglioramento dell’efficienza aziendale

b)    modernizzazione dell’organizzazione del lavoro

c)     sviluppo di soluzioni di e-commerce

Hardware, software e servizi di consulenza specialistica
d)       connettività a banda larga e ultralarga

Le spese relative a tale ambito sono ammissibili solo se strettamente correlate agli ambiti di attività a), b) e c)

 

Spese di attivazione del servizio per la connettività sostenute una tantum (con esclusivo riferimento ai costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche e ai costi di dotazione e installazione degli apparati necessari alla connettività a banda larga e ultralarga)
e)       collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare

Le spese relative a tale ambito sono ammissibili solo se strettamente correlate agli ambiti di attività a), b) e c)

 

Spese relative all’acquisto e all’attivazione di decoder e parabole per il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare
f)        formazione qualificata nel campo ICT del personale

Le spese relative a tale ambito sono ammissibili solo se attinenti ai fabbisogni formativi strettamente correlati agli ambiti di attività a), b), c), d) ed e)

 

Spese per la partecipazione a corsi e per l’acquisizione di servizi di formazione qualificata (a favore di titolari, legali rappresentanti, amministratori, soci, dipendenti dell’impresa beneficiaria)

Sono inoltre ammissibili i costi sostenuti per l’acquisto a tempo determinato di licenze d’uso dei software.

Le agevolazioni previste, in base a quanto stabilisce il decreto, non sono cumulabili con altri contributi pubblici concessi a valere sugli stessi costi ammessi tuttavia non sono da considerare aiuti di Stato e non concorrono a formare cumulo, le agevolazioni fiscali sugli stessi costi quali Super e Iper Ammortamento.

  • Entro quando sostenere l’investimento in digitalizzazione:

Le spese devono essere sostenute solo successivamente all’assegnazione del Voucher. L’avvio del progetto deve essere, quindi, successivo alla pubblicazione sul sito istituzionale del Ministero (www.mise.gov.it) del provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher.

Il progetto di digitalizzazione e ammodernamento tecnologico deve essere ultimato entro sei mesi dalla pubblicazione sul sito istituzionale del Ministero (www.mise.gov.it) del provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher.

 

  • Quali sono i termini per la trasmissione delle domande di accesso alle agevolazioni:

 

L’invio delle domande di accesso alle agevolazioni può essere effettuato, utilizzando esclusivamente la procedura informatica, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.

Per informazioni e/o verifica gratuita preliminare di fattibilità non esitate a contattare Just for Europe.